La casa sui colli dell’Infinito

di Camilla PISANI

È un passato che ritorna, recuperato tra le fioriture di girasoli e i campi di grano dorato che colorano le armoniose colline marchigiane. Qui Alessio, giovane professionista che vive e lavora a Vicenza, ha ripristinato un vecchio casale di inizi ‘900, sulle colline vicine all’antico borgo medievale di Ostra Vetere in provincia di Ancona.

 

C_D25-013-2

 

Ha conosciuto questa terra durante le estati della sua infanzia, trascorse in famiglia sulle spiagge di Senigallia, e non ha mai dimenticato la bellezza semplice e incontaminata che fa da sfondo ad una regione mai veramente scoperta, ricca di storia e natura. Al restauro conservativo del casolare ha dedicato tre anni, disegnando da sè la planimetria e recuperando i tipici mattoncini per la copertura esterna e le travi già presenti, a garanzia di un progetto che rispettasse il più possibile la sostenibilità ambientale in armonia con la tradizione. Ogni fine settimana ha trovato il tempo per scendere nelle Marche e seguire i lavori di ristrutturazione, approfittandone anche per conoscere meglio la regione e per visitare i numerosi laboratori artigianali e gli antiquari locali.

 

C_D25-017-ok-1

 

Anche i suoi frequenti viaggi in giro per il mondo gli hanno permesso di scovare pezzi e accessori per arredare quello che lui stesso definisce un “luogo dell’anima”. Il casolare, originariamente pensato per la sua famiglia allargata e per i numerosi amici, si è trasformato nel tempo in uno spazio ricettivo aperto anche ad ospiti esterni, perché il territorio con le sue colline, il suo mare, i numerosi borghi storici e la sua ottima cucina è capace di regalare inaspettate sorprese.

 

 

C_D25-015-1

 

Questa la ragione anche del nome dato al casolare: CasaVostra – Ambience Suites, perché l’obiettivo del proprietario è quello di far sentire gli ospiti come a casa loro. Il corpo originale della casa è stato convertito in due strutture distinte: una residenza di oltre 200mq dove accogliere gli ospiti, che comprende cinque suite distribuite su due piani, e una dépendance adiacente di altri 100mq con sala da pranzo, cucina, vasta zona living e camera da letto. A fare da cornice un ampio giardino dove rilassarsi all’ombra di querce secolari, olivi, olmi e gelsi. Gli spazi interni sono una riuscita sovrapposizione di stili differenti, dove il proprietario ha giocato sapientemente con forme, materiali e colori apparentemente contrastanti, ma con un risultato finale equilibrato, sobrio e raffinato. Nella scelta degli “interiors” si incontrano tre ispi razioni: pezzi dimodernariato e design contemporaneo mescolati a pezzi che rispettano la tradizione del territorio e, infine, complementi provenienti da ogni angolo del mondo, collezione di una vita trascorsa per gran parte in viaggio, per lavoro o per piacere.

 

C_D25-019-1

 

Dietro ad ogni oggetto si nasconde un luogo, un aneddoto, un’esperienza, una storia: in una stanza della residenza si trovano insieme due teste saracene in ceramica nera di Caltagirone, cuscini di seta indiana e un quadro acquistato in una galleria d’arte di New York. Un’altra suite ospita una credenza in legno antico ritrovata nel casolare e rimessa a nuovo, un dipinto floreale ad olio scovato al mercatino delle pulci di Parigi, a Porte de Clignancourt, due scatole di biscotti cinesi decorate acquistate a Pechino e divani di velluto color amaranto, pezzi di modernariato risalenti agli anni ’40. Il luogo più peculiare della dépendance è invece la sala d’accoglienza, dominata da un “chandelier” fatto di corna di cervo incrociate, trovato per caso in uno showroom francese e da un lungo tavolo centrale realizzato assemblando palanche di legno, di quelle utilizzate per le impalcature dai costruttori edili. A fare da contorno, appliques decorate con mattoni di graniglia siciliana, e il quadro di un artista belga scoperto da Alessio più di 20 anni fa a Koufonissia, all’epoca sconosciuta micro isola dell’arcipelago cicladico, dove di recente è tornato per acquistare proprio un’opera del pittore da sistemare nel suo casale. In quella casa, luogo dell’anima, dove il passato, ancora una volta, ritorna, ma si apre ad un presente fatto di semplicità e convivialità. Per maggiori informazioni www.casavostrasuites.com

 

C_D25-017-ok-1

 

C_D25-019-5

Leave a comment

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.